Le zone erogene femminili e come stimolarle, secondo una ricerca.


Gli scienziati hanno testato la sensibilità di diverse aree sessuali sul corpo femminile, comprese le parti nell’area del perineo, l’area tra l’ano e la vulva, nonché il seno laterale e il capezzolo.


Esattamente come hanno fatto? I ricercatori hanno usato il tocco leggero, la pressione e le vibrazioni per valutare quanto fossero sensibili queste parti del corpo.


Ecco cosa hanno trovato:


Quanto al tocco leggero, il collo, l’avambraccio e il margine vaginale sono le aree più sensibili mentre l’areola è la meno sensibile.


Quanto alla pressione, il clitoride e il capezzolo sono i più sensibili. Il seno laterale e l’addome sono i meno sensibili.


Infine, quanto alle vibrazioni, il clitoride e il capezzolo sono più sensibili. Il clitoride è risultato il più sensibile alle vibrazioni di tutte le parti del corpo.


Nel complesso, i ricercatori hanno scoperto che i genitali sono più sensibili alla pressione e alle vibrazioni rispetto al tocco leggero.

Prova a sperimentare questa ricerca su te stess@ o sul/la tu@ partner!


fonte: The Assessment of Sensory Detection Thresholds on the Perineum and Breast compared with Control Body Sites Dany Cordeau MA, PhD(c), Marc Bélanger PhD, dominic Beaulieu-Prévost PhD, Frédérique Courtois PhD X First published: 08 May 2014 https://doi.org/10.1111/jsm.12547

218 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti